lunedì 30 gennaio 2017

Le tendenze 2017 del matrimonio, sono davvero novità?


Le spose della Generazione Y che mi contattano hanno in comune una cosa: desiderano che ogni dettaglio sia personalizzato, vogliono quel qualcosa in più che le distingua da tutte le altre. Personalizzare però ormai è una parola abusata nel settore wedding, una scusa per far pagare di più un servizio prodotto in serie. La differenza è che se una volta potevi scegliere un solo tipo di design di menù, per fare un esempio, oggi puoi scegliere fra 3…ma sono sempre quei 3 che girano, dove è la personalizzazione di ogni dettaglio? E’ uno dei tanti motivi per cui rifuggo dalle mode e dalle ultime tendenze se non rappresentano realmente una novità.

Sarò sincera, il motivo che mi ha spinto a scrivere questo articolo - nonostante la mia opinione sia che tu, futura sposa, debba seguire i tuoi gusti e non la moda scelta dai grandi marchi - è che….mi piace un sacco l’ultima tendenza in fatto di location. Il 2017 infatti si prospetta come l’anno dei matrimoni all’aperto.
Certo, è già in uso da anni allestire il ricevimento in giardino se il tempo lo permette, ma scegliere spiagge, boschi e pic nic non sono mai stati una moda.
Probabilmente il merito è da attribuire a Pantone che come colore dell’anno ha indicato il Greenery. Un verde intenso facilmente associabile ai concetti di rinascita e natura che germoglia.

Fonte: ElegantWeddingInvites

I classici portali di nozze riportano come novità di tendenza gli stili boho-chic e country-chic, assieme ai temi “viaggio” e “mare”….considerando che esistono tutti e quattro da anni e che vengono ampiamente sfruttati, non so davvero dove sia la novità, ma sicuramente molte spose alle prime armi ci cascheranno e andranno in giro a riempirsi la bocca di avere un fil rouge originale e unico. Che sognino pure, se mi stai seguendo da un po’ significa che sai già quanto fumo si nasconde dietro ai vari media del settore wedding e quali insidie si celano dietro la scelta dei fornitori. 

Uno stile molto più interessante a parer mio è l’eco-friendly, di cui le mie amiche e colleghe Barbara e Laura, dell’agenzia Fairy Eco sono grandi esperte. Da anni infatti propongono allestimenti nuziali a basso impatto ambientale, ovvero ecologici quasi al 100%, dove ogni spreco è bandito, ma dove assolutamente non rinunciano alla cura del particolare e alla personalizzazione. Di per sé il colore Greenery si presta bene ai matrimoni in cui il contatto con la natura è centrale e lascia un ampio gioco sulla scelta delle decorazioni. Allo stesso tempo però è un colore impegnativo e, per quanto io ami gli abiti da sposa colorati, ammetto che sarebbe difficilmente indossabile in versione monocromatica.

fonte: ilvostromatrimonio.it

Parlarti di novità in ambito abiti da sposa sarebbe un insulto alla tua intelligenza, ma se ti piace essere alla moda la tendenza 2017 sarà guardare al passato. Le passerelle hanno proposto pizzi, tulle e dettagli vintage in tutti i modelli, caratterizzati da lunghi strascichi e da sovragonne, con tagli tradizionali. L’uso di tessuti, quali il pizzo e il tulle, danno quel tocco nature richiamando disegni floreali (tanto in voga negli anni ’20). Si riconferma la tendenza delle maniche lunghe, per quel tocco di sofisticata eleganza, ottimi da associare ad abiti da sposa con scollatura effetto tattoo, che slanciano la figura (il che è sempre un aiuto ben accetto se sei piccolina come me). Per quel tocco di fantasy e di magia in più ti suggerisco le maniche svasate da elfo.
 
fonte: perfettamentechic.com


Le spose più giovani invece spesso preferiscono l’abito da sposa spezzato, gonna e top. Un abito moderno e non tradizionale, con tocchi di originalità. Non è inusuale quindi vederle indossare voluminose gonne in tulle a vita alta abbinate a maglie leggere di pizzo, a manica lunga o a ¾, oppure a crop-top corti, senza maniche e accollati.

Sempre più spose chiedono di fare la cerimonia nello stesso luogo dove avviene il ricevimento nuziale, non sempre però questo è possibile ed è forse per questo motivo che negli ultimi anni ho notato un aumento delle richieste dei matrimoni simbolici. Gli sposi firmano i documenti in comune e poi fanno la cerimonia dove preferiscono seguendo testi e modalità personalizzate.
A te che vuoi un matrimonio diverso da quello degli altri suggerisco due riti, da copiare o da cui prendere spunto.
Il rito del Marchio (o Branding Unity Ceremony) è adatta per un matrimonio country o se hai deciso di personalizzare molti elementi (ad esempio partecipazioni e portatovaglioli) con i vostri monogrammi. Durante la celebrazione la coppia imprime con un ferro incandescente le proprie iniziali su un pannello in legno che diventerà poi un elemento decorativo della loro casa coniugale.

fonti: A Colorado Courtship, wedding chicks, ruffled

Se ami la natura potrebbe piacerti la tree planting ceremony, ossia piantare un albero di cui prendersi cura dolcemente e costantemente per farlo crescere forte e robusto, così come bisognerebbe fare nei confronti dell'amato. Molto adatta per un matrimonio ecologico. Mio padre ha regalato un giovane albero a mia madre per la nascita di ognuna di noi sorelle. Ricordarsi che non possiamo esistere senza la natura che ci circonda la trovo una cosa molto bella.

fonti: Marvelous Things Photography, Valerie Joy Photography, United With Love

Un’altra celebrazione che quest’anno potrebbe fare al caso tuo e che si sposa perfettamente con la scelta di un bosco come location è il rito nuziale celtico, celebrato ovviamente da un vero druido. Esistono in Italia? Certo! Più di una volta ho organizzato un matrimonio di questo tipo ed è davvero molto emozionante, si respira il contatto con la natura e gli spiriti che abitano in tutte le cose circostanti.

Quale tipo di cerimonia hai scelto per il tuo matrimonio? Con che stile? Scrivimelo qui sotto nei commenti, sono molto interessata a sapere qual è la tua opinione sulle ultime tendenze wedding.